Migliori piante per Caridine

Mantenere piante vere in un acquario porta una varietà di benefici, ed è particolarmente cruciale per i proprietari di caridinai, poiché la vegetazione fornisce sia il nutrimento che il nascondiglio per i vostri piccoli gamberetti. Ci sono centinaia di specie diverse di piante che possono prosperare sott’acqua, e molte di esse sono piuttosto facili da mantenere vive e sane. Diamo un’occhiata alle migliori opzioni per l’allestimento del vostro acquario per gamberetti caridina e neocaridina.

Questo sito fa parte dell’eBay Partner network, potremmo ricevere una commissione per acquisti effettuati tramite link sponsor.

Echinodorus bleheri

La echinodorus bleheri è una pianta molto comune negli acquari. Ha una crescita lenta ma non eccessiva: in un anno potrebbe raggiungere i 60 cm di altezza. Mettetela in un’area centrale o laterale dell’acquario, questa pianta diventa abbastanza grande. In termini di temperatura e di altre esigenze, questa pianta non è particolarmente bisognosa. La sua temperatura ideale è compresa tra i 22° e i 28° e ha anche un ampio range di tollerabilità di Ph che varia tra i 5 e i 9. Una pianta eccellente per i principianti.

Anubias Barteri

Si può definire la pianta più forte di sempre, l’anubias barteri resiste alla maggior parte delle disavventure che potrebbero verificarsi all’interno di un acquario. È una pianta a crescita lenta, non ha bisogno di fertilizzanti speciali o di troppa luce. Non è molto difficile trovare un posto nell’acquario, può essere legata ai tronchi con un piccolo filo di cotone fino a quando le radici della pianta si uniscono completamente al legno o può essere piantata direttamente sul substrato. Di solito si colloca nella parte anteriore dell’acquario, lateralmente o al centro. La temperatura ideale per questa pianta è di circa 25°C, si consiglia vivamente di non superare i 30°, la pianta non resisterebbe a queste temperature. Per quanto riguarda i valori dell’acqua, il più importante è il Ph che deve essere compreso tra 5 e 8. Per renderla più forte e rigogliosa, si consiglia di somministrare ferro e magnesio.

Muschio di Giava (Java Moss)

Una scelta molto popolare per gli allevatori di gamberi e gli acquariofili in generale, il muschio di Java è particolarmente buono come nascondiglio e aumenterà le possibilità di sopravvivenza dei vostri gamberetti. È considerata una specie invasiva, perché una volta che ha sviluppato le radici è molto difficile da rimuovere completamente. Potete legarlo a qualsiasi pezzo ornamentale del vostro acquario con un filo di nylon e lasciarlo propagare – il muschio coprirà tutte le pareti, i boschi e le rocce che incontrerà. In natura, può andare fuori controllo abbastanza velocemente. Il muschio di Giava cresce bene con un livello di pH compreso tra 5 e 8 e temperature tra 18-30°C, e preferisce fortemente la luce soffusa – luci più luminose ne ostacoleranno notevolmente la crescita.

Felce di Giava (Java Fern)

Come il muschio di cui sopra, anche la felce di Giava è una scelta popolare tra gli acquariofili. È una pianta resistente e molto adattabile a qualsiasi valore dell’acqua, che cresce anche in condizioni di scarsa luminosità. Forma cespugli che possono diventare enormi e che offrono rifugio tra le foglie e le radici ai pesci più piccoli. È meglio coltivarla facendola radicare in tronchi o rocce, alle quali deve essere inizialmente legata con filo di nylon; una volta cresciute le nuove radici che si aggrappano saldamente al supporto, il filo di nylon può essere rimosso. Se si preferisce seppellire la pianta sul fondo, è meglio non coprire il rizoma con il materiale del fondo, perché può tendere a marcire. È molto facile da propagare, se si dispone di un grande cespuglio è possibile dividerlo in parti, anche piccole, da fissare a turno su un supporto; inoltre, sul margine delle foglie, e talvolta sulla superficie della foglia stessa, si formano dei bulbilli, che danno vita a vere e proprie piantine avventizie, che possono essere staccate e ripiantate, oppure, una volta cresciute abbastanza, si staccano dalla pianta madre.


Ti potrebbero interessare