Cibo E Mangime Per Caridine E Neo Caridine

In natura, la maggior parte dei gamberetti sono onnivori – si nutrono di alghe, zooplancton e carcasse. La principale fonte di nutrimento per i gamberi d’acqua dolce “domestici” proviene dalla pulizia dell’acquario, sgranocchiando alghe e altra materia vegetale in decomposizione che i gamberi possono raschiare via dalle rocce. Assicurati che vi siano adeguate piante per caridine nel tuo acquario!

Shrimp feeding on bloodworms

Nei negozi di pesci tropicali, potete comprare per i vostri gamberi sia mangime vegetale che a base di proteine animali. È consigliabile alternare i due tipi di cibo per fornire una nutrizione adeguata. Detto questo, potete nutrire il vostro gamberetto virtualmente con qualsiasi scarto vegetale dalla vostra cucina – bucce di cetrioli, foglie di lattuga, piselli congelati. Se siete più intrepidi potete anche provare a buttare un’ala di pollo nella vostra vasca e vedere cosa succede – assicuratevi solo di non sovralimentare o inquinare l’acqua. Non lasciate alcun cibo che non sia stato mangiato nella vasca e tenete d’occhio i vostri livelli di TDS per evitare qualsiasi problema.

Questo sito fa parte dell’eBay Partner network, potremmo ricevere una commissione per acquisti effettuati tramite link sponsor.

Come sbollentare le verdure per mangime fai da te?

Mentre i gamberi d’acqua dolce non sono particolarmente schizzinosi su ciò che mangiano, è fondamentale non introdurre alcun agente patogeno nella vasca durante l’alimentazione. Sbollentare, cioè far bollire brevemente il cibo e poi raffreddarlo in acqua ghiacciata, è una precauzione necessaria prima di gettare qualcosa di nuovo nella vasca. Cetrioli, zucchine, lattuga, carote, fagioli e piselli sono esempi di cibi che potete somministrare in modo sicuro al vostro animale. Ecco come preparare il cibo per la somministrazione, passo dopo passo:

  1. Prepara una ciotola con acqua molto fredda (tienila nel freezer per un paio d’ore) o riempila di ghiaccio.
  2. Taglia / affetta il cibo che preferisci. La dimensione del morso non ha troppa importanza. Non è necessario sbucciare le verdure, in quanto si uccidono comunque i batteri nella buccia – ma se siete preoccupati per i pesticidi, sentitevi liberi di sbucciare.
  3. Bollite una piccola pentola d’acqua. Una volta che l’acqua sta vigorosamente bollendo, buttaci dentro i tuoi pezzi di cibo. Lasciateli bollire per un minuto circa.
  4. Se state lavorando con una piccola quantità di cibo, basta pescarlo dall’acqua bollente con una forchetta o un paio di bacchette, dargli un rapido bagno freddo, e poi potete gettarlo direttamente nella vostra vasca. Se avete preparato molto cibo da conservare per dopo, potete invece metterlo in un sacchetto a chiusura lampo, poi metterlo nel congelatore dopo averlo raffreddato. Non c’è bisogno di riscaldarlo prima di nutrire i vostri gamberetti.

Quali sono le migliori fonti di proteine per caridine e neo caridine?

Le opportunità per i gamberi di trovare “naturalmente” cibo ricco di proteine nel tuo acquario sono molto limitate. Si nutrono di carcasse di altri gamberi e pesci, così come del loro vecchio esoscheletro dopo la muta, ma a parte questo, la loro dieta si basa principalmente su alghe e materiale vegetale. Per fornire una nutrizione adeguata, si dovrebbe introdurre di tanto in tanto cibo speciale ricco di proteine e introdurre cibo vivo nella vasca sotto forma di vermi sanguigni. Si consiglia di acquistare sempre prodotti di alta qualità e ricchi di nutrienti come Shrimp King o Hikari Bio-Pure.

Meglio nutrire caridine con cibo commerciale per pesci o con mangimi specializzati per gamberetti?

Alcuni acquariofili preferiscono acquistare cibo speciale per i loro gamberi d’acqua dolce. Questi alimenti si presentano spesso sotto forma di pellet – sono molto nutrienti e possono aiutarvi a introdurre una dieta ben bilanciata e molti nutrienti nel vostro acquario. Va bene, comunque, nutrire i vostri gamberi con cibo “vero” dalla vostra cucina e affidarsi solo al mangime per gamberi di tanto in tanto per fornire i nutrienti e le proteine mancanti. Se tenete altri pesci nella vostra vasca, per esempio un betta, tenete presente che qualsiasi avanzo di cibo per pesci che raggiunge il fondo della vasca alimenterà anche i vostri gamberi.

Detto questo, ci sono alcuni casi in cui dovreste considerare l’acquisto di cibo speciale. Per esempio quando si hanno gamberetti piccoli, le cui bocche sono troppo piccole per mangiare il cibo normale, o quando si ha bisogno di proteine extra per prevenire comportamenti cannibalistici o problemi durante la muta.

Cosa mangiano i gamberetti d’acqua dolce?

I gamberetti appena usciti dall’uovo si basano inizialmente sulle riserve di energia contenute nel tuorlo dell’uovo stesso. In questo stadio, le larve di gambero (“nauplii“) sono quasi invisibili ad occhio nudo.

Una volta che maturano nel loro stadio di post-larve (“zoe“), possono già iniziare a nutrirsi di materia vegetale microscopica e biofilm che galleggia nell’acqua. Non appena si sviluppano in gamberetti (o “myses“), possono gradualmente ingerire pezzi di cibo più grandi, ad esempio alghe e zooplancton.

Qual è il miglior cibo per baby caridine?

Il cibo per pesci in polvere è particolarmente adatto ai gamberetti appena nati. Potete polverizzare voi stessi le normali palline di cibo per pesci per assicurarvi che siano abbastanza piccole da adattarsi alla bocca dei vostri piccoli, o invece acquistare cibo speciale per gamberetti come Shrimp King Baby Food o l’impeccabile Bacter AE, che promuove lo sviluppo di biofilm nella vostra vasca (imitando così ciò di cui i vostri gamberi si nutrirebbero in natura).


Ti potrebbero interessare